giovedì 28 gennaio 2010

Curare la psoriasi con il Mangostano

Raccolgo l'invito di Barbara che racconta la sua esperienza e fornisce una ricca documentazione a riguardo:

Da 5 mesi ca. sto bevendo un succo di frutta al 100%, completamente naturale, a base di succo di mangostano, frutto del sud est asiatico dalle incredibili proprietà. Prima di provarlo ho fatto molte ricerche, ho raccolto materiale e poi mi sono buttata. La mia psoriasi sta sparendo e il mio fisico ne ha tratto benefici enormi, (Per es. ho regolarizzato l'intestino, ho più energia, sono dimagrita). Ma anche i miei familiari e amici hanno sperimentato grandi cambiamenti in positivo nella loro salute, potrei raccontarle le esperienze più disparate, persone diabetiche a cui si è abbassata la glicemia, persone che hanno regolarizzato il colesterolo, a mio marito è persino scomparsa una ciste.

Fonti:
  • http://www.pubmed.gov/ (cercando xanthones o xanthones + garcinia mangostana)
  • www.ammim.org sito di una equipe di medici messicani che studia esclusivamente la Garcinia Mangostana (nome scientifico del frutto da cui deriva il prodotto) che porta a conoscenza non solo gli studi eseguiti, ma anche una infinità di testimonianze di persone che hanno avuto benefici assumendo questo prodotto. Sono classificate per patologia. Il sito naturalmente è in spagnolo, ma lo si può tradurre direttamente dalla home page sciegliendo l'idioma italiano.
  • www.mangosteenmd.com sito in inglese molto considerato in campo medico dove trovare altre informazioni dettagliate sugli studi eseguiti. In una sezione del sito si parla del Dott. Templeman (chiamato dottor Mangostano) uno dei maggiori esperti per quanto riguarda le proprietà del Mangostano.
  • www.cancer.org sito della American Cancer Society, in cui è possibile avere diverse informazioni digitando nella stringa di ricerca “mangosteen juice” www.mangosteenjuicetestimonials.wordpress.com altro sito in inglese dove trovare moltissime testimonianze.
  • www.scopertescientifiche.com altro sito da consultare.
  • www.xango.com è il sito ufficiale di Xango, in inglese Al suo interno esiste un link che permette di accedere al blog ufficiale. Il sito italiano www.xango.it è stato attivato ad inizio novembre, mese di apertura del mercato italiano.
  • Il sito informativo www.reginadellafrutta.it racchiude molte informazioni interessanti ed è in costante aggiornamento.
Qualcun'altro ha esperienze simili da condividere?

46 commenti:

giov ha detto...

Interessante. Per ora però non esistono studi clinici sull'effetto di questo succo sulla psoriasi. L'unico studio in corso riguarda l'effetto di questo succo, insieme alle cure normali, per ridurre il rischio della fibrillazione atriale ricorrente.

D'altra parte sul sito del Memerial Sloan-Kettering Cancer Center segnalano che dato l'alto contenuto di zuccheri le persone diabetiche dovrebbero fare attenzione nell'assumere questo succo di frutta. Inoltre viene segnalato un caso di acidosi lattica in una persona che aveva assunto succo per 12 mesi.

Sembra comunque che il mondo scientifico si stia interessando alle proprietà antiinfiammatorie di questo frutto.

Sarebbe interessante anche sapere quali altre sostanze sono contenute nel succo, che immagino, sia di origine commerciale.

giov ha detto...

Senza mettere in dubbio le potenzialità delle sostanze contenute nel frutto citato, una rapida ricerca in rete evidenzia:
-che la FDA non permette la vendita di tale succo di frutta (se riesce a curare tante malattie è un farmaco e quindi deve essere soggetto a controlli e sperimentazioni che iniziano solo adesso);
-che il succo di frutta viene venduto solo mediante un sistema di vendita diretto, con un sistema tipo vendita multilivello.
Non si trova quindi nei negozi.

francis ha detto...

sono a vostra disposizione per fornirvi ulteriori informazioni riguardo: i fitonutrienti, le proprietà, le applicazioni, le porzioni consigliate,gli studi, gli specialisti che adottano con straordinari risultati positivi questo prodotto TOTALMENTE NATURALE.....
Dove poterlo reperire con garanzia di soddisfazione ecc. sosalutebenessere@gmail.com

giov ha detto...

Può darsi che il prodotto sia comunque utile, il problema è che se cura tante malattie,anche gravi, come si afferma, dovrebbe essere possibile reperirlo nelle farmacie con tanto di descrizione.

Barbara ha detto...

ciao giov, sono Barbara, la persona che ha inviato l'esperienza. Sai perchè questo prodotto non si trova e non si troverà mai nelle farmacie? perché non è un farmaco, è un succo di frutta, completamente naturale, come uno zuegg alla pera, con l'unica differenza che questo frutto (la mangostina)contiene una quantità di fitonutrienti e xantoni che gli altri frutti se la sognano (ho una tabella orac che lo visualizza perfettamente). Se vai su pubmed.gov scoprirai che sono già state effettuate 1861 ricerche sugli xantoni e su ammim.org scoprirai che anche in Messico sono in corso da anni diverse sperimentazioni. Proprio lo scorso fine settimana c'è stata una convention a Rimini a cui hanno partecipato medici messicani, americani e italiani e un medico di Roma ha annunciato che dati gli strabilianti risultati che lui ha vissuto in prima persona ha appena avviato 3 tipi di ricerche con il policlinico gemelli e l'università di Tor Vergata (psoriasi, colesterolo, asma bronchiale infantile). Per quanto riguarda il diabete poi il 28/09/2009 è apparso un articolo sul "Sole 24 ore - Salute" che diceva: Arriva dai tropici il nuovo toccasana contro le infiammazioni. Si chiama mangostano: è un frutto quasi sconosciuto in Italia, ma che potrebbe rivelarsi un ottimo rimedio per prevenire malattie cardiache e diabete nei pazienti obesi. A dirlo è uno studio pubblicato sul Nutrition Journal, che ha rilevato come il succo del "superfrutto" esotico sia in grado di ridurre i livelli della proteina C-reattiva (PCR) , i cui valori aumentano in presenza di una infezione o di uno stato infiammatorio. Comunque io ho tantissimo materiale informativo e indirizzi e numeri di telefono di medici che lo stanno sperimentando su di sé e sui loro pazienti. se vuoi mi puoi contattare: stebar@cdh.it
E comunque, a prescindere da tutte le domande che possiamo porci, io ho ottenuto più risulatati in 6 mesi bevendo un succo di frutta che in 20 anni di cure con farmaci di vario tipo, fototerapie, ecc. Ed è questa la cosa più importante.

giov ha detto...

Non metto in dubbio le qualità del succo di frutta ma le modalità di vendita dello stesso che è possibile reperire solo attraverso sistemi di vendita multilivello. O lo vendono anche nei negozi? A prima vista sembra soprattutto una operazione commerciale, gestita a livello internazionale. Speriamo poi che in un futuro non lontano studi clinici controllati possano fornire evidenze certe.

Anonimo ha detto...

Ciao Giov, per riallacciarmi al discorso di Barbara ed alle tue perplessità sul tipo di vendita volevo ricordarti che anche l' Aloe Vera circa 10 anni fà è stata introdotta sul mercato con il Multilevel Marketing. Ora in farmacia , erboristeria e Centri Commerciale troviamo una infinità di prodotti a base di Aloe. Non ultimi i pannolini di una grande Multinazionale. Io ti dico che le aziende di Cosmesi e Farmaceutiche sono già in allerta. Fra non molto ne sentirai parlare sempre più. Poi smettiamola di demonizzare il Network Marketing. E' un sistema di distribuzione ormai consolidato e regolamentato nel 2005 con tanto di legge. Se poi facciamo riferimento sempre a quei Network piramidali di un tempo non ne usciamo mai.
Anche io ho avuto benefici con il succo di Mangostano ( Colesterolo ) e quindi bastano le numerose testimonianze a stabilire che questo è un frutto dalle grandi potenzialità terapeutiche da affiancare alla medicina tradizionale ( veleni ). Nessuno ha mai definito il Mangostano come farmaco , quindi la FDA può stare tranquilla. Se poi è vero che tutti i Medici consigliano frutta e verdura noi stiamo semplicemente integrando frutta sotto forma di succo. I benefici sono effetti secondari ( per mè primari ) da non sottovalutare. Vieni al prossimo Meeting e ti renderai conto di persona di cosa stiamo parlando. Con il Network Marketing in America vendono pure il latte , basta con questi dubbi , quello che conta sono i risultati.

Ciao e a presto.

giov ha detto...

I risultati derivano da studi controllati non da siti commerciali dove si vende il prodotto e vantando effetti miracolosi su un gran numero di patologie anche gravi. Quanto all'aloe anche quella era venduta perchè in grado di curare il cancro...con tanto di testimonianze miracolose. Esistono tanti alimenti che contengono sostanze potenzialmente utile, questo non vuol dire che curano qualche cosa. Se è solo un succo di frutta e non cura niente deve essere detto chiaramente: penso che la FDA intendesse questo con la sua lettera di ammonizione. Quanto alla psoriasi non ci sono per ora studi che indichino qualche effetto di tale succo su questa patologia.
Per il resto è vero che viene studiato per le sue possibili proprietà medicinali, come centinaia di altre sostanze.

Anonimo ha detto...

Ciao, vorrei solo dire a tutti che è inutile discutere del fatto che il succo di mangostina sia o non sia approvato dall'FDA, oppure che venga venduto in farmacia o veicolato tramite network marketing.
L'importante è che tutti e dico tutti lo dovrebbero provare e verificare gli effetti su se stessi.
Se sono positivi non vedo perchè, solo per i pregiudizi verso il network marketing, una persona non debba utilizzarlo per se e per la sua famiglia.
Io ritengo che sia più etico dare la possibilità ad un consumatore di pagarsi le proprie bottiglie (o guadagnare anche qualcosa di più) mediante la pubblicità che fa al prodotto, piuttosto che continuare a far arricchire le multinazionali (Bayer, Barilla, Danone, ecc.), semplicemente andando al supermercato od in farmacia.
Buon mangostano a tutti.
BOSS

giov ha detto...

Non è una differenza da poco. Forse è inutile parlarne ma un conto è vendere un qualunque succo di frutta come integratore alimentare ed un altro è dire che questo succo può curare malattie di tutti i tipi compresa la psoriasi. In questo ultimo caso sarebbe etico dimostrare la cosa. Non vedo poi quale sarebbe la differenza tra comprare prodotti della Barilla o di una organizzazione americana che vende succhi di frutta con un sistema differente. Il problema è sapere se questa roba funziona prima di venderla come panacea di tutti i mali. Naturalmente è solo una opinione personale. Buona giornata

Angely592000@yahoo.it ha detto...

Carissima Barbara
mi puoi dire come hai usato questo succo per la psoriasi??...
ne avrei veramente bisogno per mio marito , che non riesce a debellarla....
almeno un sollievo..
Garzie

Anonimo ha detto...

ciao giov, spero che nessuno abbia detto che il succo CURA, se cosi' fosse sono d'accordo con te, io dico solo che chi lo ha provato ha avuito benefici tangibili, soprattutto per la psoriasi.
Io me ne guardo bene dal dire che è una panacea per tutti i mali, mi limito a dire che il succo è un valido aiuto per determinate patologie.
Saluti
BOSS

giov ha detto...

Un'ultima considerazione: alcuni medici che vengono citati, in alcuni siti citati prima, come esperti non hanno mai pubblicato alcun articolo su riviste medico-scientifiche relativo al loro uso del mangostano su pazienti con patologie.(Almeno io non li ho trovati,tranne uno sponsorizzato dalla ditta che vende il succo). Poi magari il succo serve a qualcosa ma in genere i risultati positivi vengono pubblicati per farli conoscere anche agli altri ricercatori. Ma trattandosi solo di un succo di frutta che non cura è normale che sia così. Saluti

Barbara ha detto...

cara Angely592000@yahoo.it, spero che questo sia il tuo indirizzo di posta elettronica perché ti ho scritto una mail per rispondere alla tua domanda. Se non l'hai ricevuta fammi sapere dove posso scriverti. il mio indirizzo è stebar@cdh.it

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo con giov, il frutto potrà contenere sostanze nutritive, come tanti altri frutti o piante già noti (papaya,aloe, kiwi) ma presentare un prodotto come un rimedio naturale a diversi malanni senza evidenze scientifiche è non etico!!Dott mangostano non ha mai pubblicato un articolo!!

Anonimo ha detto...

io e insieme a me tante altre persone hanno ottenuto benefici dal succo a questo punto tutti noi ringraziamo il dott Mangostano(fa pure rima)sono i fatti che contano il resto solo parole parole parole x screditare qualcosa che poi non conoscete mi spiace, io spero che anche x curiosita' un giorno voi possiate avvicinarvi a questo prodotto ma nn con la tastiera del pc anonimo solo xche nn capisco che cosa vuol dire URL

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti e anche a te Barbara. Sto facendo delle ricerche sulla psoriasi poichè ho mia madre affetta da tale disturbo.Ha provato numerose cure,anche naturali,ma nessun risultato...vorrei avere qualche informazione in più sulla tua esperienza perchè potrebbe esserle utile.
grazie Carlotta

Laura ha detto...

Ciao a Tutti, io sono un semplice curioso ma mi sono interessato della faccenda da quando un mio caro vecchio amico che soffre di psoriasi da oltre 40 anni alla mia domanda su cosa aveva fatto per la Psoriasi alle mani ed alle braccia ( sparita ) mi ha risposto con un nome di un succo di frutta che non conoscevo. Ieri sera sono stato a casa sua e mi ha fatto vedere la bottiglia e me lo ha offerto : E' Buonissimo !
Ne ho acquistato due bottiglie subito. Io faccio sport ed ho letto che è un potentissimo antiossidante ed antiinfiammatorio naturale. Spero sia efficace per me, altrettanto come lo è stato per il mio Amico Enzo sulla sua Psoriasi. DAVVERO INCREDIBILE dopo solo 3 mesi le sue mani e le sue gambe non hanno più quelle bruttissime macchie rosse piene di pellicine...
Quando mi mostrava le braccia e le gambe mi raccontava di questo XANGO si è emozionato e quasi gli veniva da piangere. La cosa mi ha colpito cosi' tanto che oggi ho telefonato ad alcune persone che conosco e che soffrono ugualmente di questo bruttissimo malanno della pelle per informarli e metterli in contatto col mio amico Enzo . Poi mi ha detto di fare una ricerca su internet ... ed ho trovato questo sito... Scrivetemi o telefonatemi se anche voi volete conoscere l'sperienza di Enzo ( Purtroppo lui, che ha 65 anni, non usa il computer ) QUESTA è La mia EMAIL : lcx1000@gmail.com / Tel: 3472652888
Saluti e tanta salute!

francoxango ha detto...

Alcune testimonianze

Paolo ha detto...

La testimonianza qui sopra di Laura è, a mio parere, solo una delle tante che si leggono su internet: stesso schema...con alla fine i recapiti per essere invogliati all'acquisto.

Ci sono cascato la prima volta, ma ora questi "pseudo-venditori" li riconosco dalle prime parole che leggo.

...senza nulla togliere alle proprietà del Mangostano, ma qui a mio parere c'è uno schema ben determinato di vendita.


Basta scherzare con la salute di noi malati. Basta.

Elisa ha detto...

Anche io, come Paolo, ho l'impressione che tutto questo parlare del mangostano celi uno schema ben determinato di vendita. E credo che tutto ciò contrasti con lo spirito molto giusto di questo blog. ma qualcuno che controlla esiste? Potrei scrivere anche io storie inventate, illudere le persone e spingerle a spendere soldi inutilmente... Facciamo attenzione!
Elisa

Anonimo ha detto...

In effetti tutti quelli che dicono è un ottimo prodotto lasciano la loro mail(per farci soldi). Non solo in questo sito. In tutta la rete, dunque è evidente che il vostro giudizio non è oggettivo (ci volete guadagnare!!!!).

Sono il primo a dire che se veramente è un ottimo frutto per diverse malattie va incentivato lo studio, ma non dai produttori di Magnostano!!
Scusate ma è come negli stati uniti che la ricerca sui tumori è fatta dalle lobby del tabacco...siete un po' terribili lasciatemelo dire. Io non ho malattie ma usare la gente che sta male per lucrarci è indegno. Vorrei tanto essere un finanziare e prendere le vostre mail....
Pagare qualche medico per sparare due stronzate non mi sembra così difficile...il mondo è pieno di marcio, tra l'altro appunto medici con poca esperienza di ricerca se il loro nome non compare mai su riviste scientifiche!!! mi fate proprio incazzare
Nicola

Barbara ha detto...

Provo molta compassione per le persone che vedono sempre il male in ogni cosa. Io faccio l'insegnante e vado a scuola ogni mattina con l'intento di aiutare i miei alunni a diventare persone di valore. Faccio volontariato e sono responsabile all'interno di un'associazione buddista.
Ddedico parte del mio tempo libero ad aiutare le persone a migliorare le loro vite. Ho raccontato qui la mia esperienza con la psoriasi perché mi sentivo in dovere di condividere con altri il mio beneficio. Secondo il buddismo ogni effetto è manifestazione di una causa interna a noi. Chi vede tanto marcio negli altri dovrebbe cominciare a guardarsi dentro perché a volte la puzza parte prorpio da lì'... Buona vita a tutti Barbara

Anonimo ha detto...

Ciao sono Francesco,
vorrei raccontarvi la mia esperienza. Soffro di psoriasi ed artropatia psoriasica da 15 anni circa. Ho provato il succo di mangostano (la differenza rispetto allo Zuegg è che costa 100 volte di più) per circa 5 mesi. Risultati? Psoriasi: uguale a prima. Artropatia: uguale a prima. Ipercolesterolemia: uguale a prima (260 prima di iniziare e 260 adesso). Non soffro di altri malesseri. Perchè non ho problemi a dirvi che non serve a niente? Perchè non lo vendo. Tutti, ma proprio tutti, quelli che ho conosciuto nella catena di questo miracoloso succo e ne decantano le lodi ne hanno un beneficio economico. Vi tedio ancora con un aneddoto: una persona che conosco personalmente e che l'ha lanciato in Italia (e ne riceve un fortissimo beneficio economico) mi diceva di provarlo perchè lui era riuscito a guarire dalla psoriasi. L'ho incontrai per caso in Torino: aveva le stesse lesioni psoriasiche sulle mani e sul viso che aveva un anno prima.... Tutti hanno il diritto/dovere di provare, ma vorrei stimolarvi ad usare l'intelligenza (io ammetto di non averla usata): vi rendete conto che se costa così tanto ci deve essere un motivo? Stiamo parlando di un banale succo di frutta .... Informatevi sulle persone che sono guarite attraverso il "rivenditore" locale: vedrete che sono inserite nella catena di vendita. Oppure, se le conoscete personalmente, chiedete prove della loro storia clinica e successiva guarigione.... Un saluto a tutti

Anonimo ha detto...

Carissima Barbara, come tu provi compassione verso chi vede il male in ogni cosa, io invece provo rabbia verso chi si arma di finta filantropia al solo fine di averne un tornaconto economico. Soldi sonanti. Il tuo "acchiappare" subito una potenziale cliente (Angely592000), dando prontamente (molto prontamente) la tua personale e-mail ne è la prova... altro cliente altri soldi. Hai capito la maestrina buddista? Ma lo sappiamo, lo fai per gli altri. La grande bufala finalmente sta uscendo allo scoperto: sempre più persone si rendono conto dell'inutilità del miracoloso succo (io per primo ci sono cascato). Chissà che alla fine non vi si chieda i danni. Sai, cara Barbara, cosa mi ha fatto capire che siete tutti venditori? Dall'impeto con il quale difendete la miracolosa pozione. A spada tratta. Io, se fossi guarito da una malattia (si legge che c'è chi è guarito da 20 anni di sedia a rotelle, partecipando alla maratona di New York... magari vincendola anche, aggiungo io) lo direi a tutto il mondo, lo urlerei per le strade e lo scriverei su tutti i blog della rete. Ma una volta sola: se ci vuoi credere bene, altrimenti sono fatti tuoi. Io ci ho provato a convincerti. Invece voi no: voi insistete, continuate senza freno, vi arrabbiate, scrivete di continuo sui blog (citando bene le vostre e-mail personali) urlando "al miracolo", fino anche ad offendere (la puzza dentro di noi). Io ho provato il succo x 5 mesi: il nulla del nulla del nulla. Ma proprio nulla. E non solo io. Per andare sul discorso legale, ti ricordo, cara la mia buddista, che l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, con il provvedimento 21917, dispone (cito il testo) " ... ai sensi dell’articolo 27, comma 3, del Codice del Consumo e dell’articolo 9, comma 1, del Regolamento, che la società
XXXXX XXXXX S.r.l.:
a) sospenda ogni attività diretta al reclutamento e registrazione di nuovi incaricati;
b) provveda ad inserire sul sito web della società, o a comunque rendere accessibile, la documentazione che gli
incaricati devono utilizzare per la loro attività promozionale del succo di frutta denominato xxxx xxxx, priva di alcun
riferimento alle proprietà salutistiche del prodotto, comunicando a tutti gli incaricati l’obbligo di utilizzare
esclusivamente tale materiale; .... omissis " . Quindi decantandone le lodi andate contro la legge e siete perseguibili giuridicamente. Ma a te, che aiuti gli altri cosa ti interessa della legge? L'importante che tutti siano felici e senza malattie (e tu con un bel gruzzoletto in banca). Buoni soldi persi a tutti

Anonimo ha detto...

che puzza!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

@ anonimo. quello che dici è vero ed è vero che era accaduto anche con un'altra ditta di multilevel markeying. che però poi si sono dovuti ricredere ed ora è sul mercato sponsorizzando anche squadre di calcio importanti. Io non voglio difendere nessuno,ma quell'associazione di consumatori ha continuato a mandarmi le sue riviste e richiedermi il pagamento dopo che per legge era decaduto dato che non l'avevo rinnovato. Come vedi talvolta anche chi tira i sassi spesso deve comportarsi bene. Non tutte le battaglie fatte da codesto giornale sono sempre state perfette, e difficilmente si è messo contro le multinazionali..................

Anonimo ha detto...

guarda che non stiamo parlando di associazione consumatori o della ben nota rivista: stiamo parlando della delibera di una Pubblica Autorità quale (come ho scritto) l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. La denuncia è stata fatta anche dall'associazione di cui tu parli, ma l'Autorità ha verificato, confermando, la mancanza di studi e ricerche scientifiche (le uniche sono state portate avanti solo dalla società che lo vende), per cui ribadisce che tale prodotto non può essere venduto decantandone le qualità farmaceutiche. Che la nota rivista continui a richiederti il pagamento non entra nel merito a quanto ho scritto. Ti pregherei di leggere bene. Purtroppo la psoriasi, così come l'artrite e tutte le altre malattie è inguaribile e le cure sono spesso peggio della malattia stessa. Chi soffre (come me) di tali patologie è disperata e purtroppo siamo in presenza di un bel manipolo di gente senza scrupoli che, pur di far soldi, è pronta ad approfittare della situazione e della debolezza di noi malati. Quando acquistai il miracoloso succo, il foglio di accompagnamento che mi diede il venditore è da considerarsi un’offesa verso tutti i malati: si parlava di gente sulla sedia a rotelle da 20 anni che adesso fa la maratona o di una persona che stava per perdere la gamba per cancrena ed adesso è campionessa di tennis. Bevendo un succo di frutta! Io l’ho sperimentato su me stesso ed ho già parlato del risultato. Se lo dicessi al venditore so già la risposta: "5 mesi sono pochi, fanne ancora altri 5". Tanto costa solo 30 euro/litro.

Anonimo ha detto...

cerchiamo di non credere a tutte le bufale che circolano in internet.
Questa del succo di mangostano serve solo ad ingrassare chi vende questo genere di prodotto e basta.
attenzione e informatevi prima di buttare via soldi....10 euro di qua, 20 di la tanto la psoriasi non se ne va!

Anonimo ha detto...

leggevo quanto scritto in questo blog, da una parte trovo chi vuole arricchirsi promettendo cose da favola, dall'altra chi vuole demonizzare un sistema di vendita che sarà il futuro del mercato, in quanto sempre più consumatori vorrano guadagnare dal fatto che consigliano il ristorante buono o la scarpa particolare ecc. , in maniera che questi cosigli possano fruttare , cosi come avviene ne network marketing ( e non vedo cosa ci sia di male). Poi se ci sono persone che hanno avuto benefici fisici sull'utilizzo di questo succo bene per lui. Io.MC

Anonimo ha detto...

a merde ! in galera !

Anonimo ha detto...

io la sto curando con la dieta...tipo celiacia, idrato con solo olio, niente pasta pane patate pomodori crudi piccante formaggi melanzane, poco poco alcool :( tanta acqua, riso carne bianca pesce e frutta e verdura a gogo, migliora, migliora d'inverno, che di solito peggiora
saluti

Anonimo ha detto...

io sono un po perplessa per questo nuova bevanda, ho un amico che dice di usarla e ha detto che vuole farla provare anche a me, ora per quanto io possa fidarmi del mio amico mi viene un dubbio,vorrei sapere ma questo mangostano e i suoi derivati si può trovare in erboristeria? e in quale percentuale viene usato in queste miracolose bottiglie che vendono?sto cercando alcune informazioni su internet ho trovato che c'è un prodotto che si chiama lachi in capsule ed ha una percentuale alta di mangostano ed il prezzo non è eccessivo...io capisco tutti quelli che hanno delle patologie che non riescono a sconfiggere sono disposti anche a spendere tanto pur di curarsiperò se è un frutto che la natura ci offre perchè dobbiamo pagarlo cosi tanto , mi ricordo che quando dissero a mia madre che per curarsi il cancro al fegato si sarebbe dovuta vendere la casa per usufruire delle buone cure mi è venuto il maldistomaco, è vero una casa è un bene materiale e la salute non ha prezzo ma come si può dire certe cose a che sta morendo..a parte questa nota stonata , ma perche pagare tanto una bottiglia di succo di mangostano? andate a vedere i loro blog o su fb ti fanno vedere gli uffici dei grtandi capi , di un lusso sfrenato la palestra mega accessoriata per i dipendenti i viaggi che vincono se arrivi a vendere un certo numero di succhi ,ecc ecc ci credo che la salute ci guadagna..io sono anni che non riesco a fare una vacanza e che spesso trovo difficoltà ad arrivare a fine del mese , e spesso rimando le visite mediche perchè non me lo posso permettere..se questo succo è buono e aiuta va bene ma non mi posso permettere di comprarlo se supera una soglia accettabile di spesa ed allora buona vita a chi lo usa io forse rosicherò per questo ma io sono una parte del mondo che non se lo può permettere a meno che me ne vado in thailandia o nei paesi in cui nasce questo frutto e me lo prendo direttamenta dalla pianta...

Fabio ha detto...

E' un alimento, ha molti FITONUTRIENTI, c'è poco da stupirsi, il "miracolo" lo fa il nostro corpo utilizzando le sostanze..PROVARE PER CREDERE.
Studi e non studi, ma i riscontri reali non sono significativi?..io dico proprio di si..presto usciranno anche studi sull' uomo, che è comunque giusto farli, ma c'è già moltissimo materiale a disposizione, molto di più di qualsiasi farmaco, il mangostano è molto studiato non perchè gli scienziati non sanno come passare il tempo, ma perchè tutto indica questo frutto come un TOCCASANA. www.pubmed.gov - ammim.org - http://www.mangostan-institut.com/

L' FDA non ci può fate proprio niente, non potrai mai mettere le mani su un frutto, perchè di questo si tratta, i benefici che ne derivano sono una bellissima conseguenza, E' UN ALIMENTO, NON UN FARMACO!!!
Personalmente lo promuovo come ottimo ANTIOSSIDANTE per fare prevenzione, e ottenere benefici collaterali, il resto lo lascio fare al cliente/distributore, che nella maggior parte dei casi ne riscontra benefici.
E' VIETATO SOSPENDERE I TRATTAMENTI FARMACOLOGICI SENZA LE INDICAZIONI DEL MEDICO!!!

Per informazioni, approfondimenti, e per prenotare una presentazione completa e gratuita su Skype contattatemi:fabio.rallo@fabiorallo.com

Fabio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Fabio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anna Maria ha detto...

Io mi sono trovata bene con gli incaricati XanGo di www.liberasalute.it .

Non pubblicizzo Xango come fanno molti e non mi interessa guadagnarci,ma sono consumatrice e vorrei avvertire i consumatori che molte persone esagerano in maniera dolosa descrivendo i benefici del succo XanGo.

La persona con cui ho parlato è molto preparata e professionale. Credo ne valga la pena ascoltare dei professionisti del settore.

Daniele ha detto...

Al mio amico Angelo la psor e' sparita dalle braccia , ma rimangono leggere macchie rosa sulle ginocchia; L'amica Laura trova beneficio alla psor che ha in testa tra i capelli e l'amica Luana ormai la psor e' diventata una leggera macchia rosa.
Sono contenti di aver provato il rimedio. Fammi sapere come sta andando a te.A presto.
Daniele

Anonimo ha detto...

Psoriasi:al mio amico Angelo che si sta curando da 2 mesi , e' sparita dalle braccia, persiste ancora un po' sulle ginocchia, poi c'e' Laura lei si cura da 1 mese ed ha ottenuto benefici anche se lo aveva in testa sotto i capelli. A Luana per ora sono rimaste delle macchie rosate, ma non piu' le croste bianche.
Fammi sapere come stai tu e se ti interessa stiamo anche noi stiamo usando Xango.Noi siamo cosi' entusiasti e soddisfatti del prodotto che siamo diventati noi stessi promotori del prodotto.Ora , sapendo che non ci conosciamo e di conseguenza sarai diffidente a consigli che arrivano da un blog. Ma considera che noi vogliamo sinceramente aiutare chi ha ancora il problema della psoriasi e che noi abbiamo iniziato a superare con successo. Dirti tramite il blog come fare per avere il prodotto non mi sembra la giusta via, anche perche' i blogger pagati dalle industrie farmaceutiche inizierebbero a denigrare il nostro prodotto e tu perderesti ,forse, fiducia nel prodotto. Se senti che vuoi veramente guarire rispondimi , Io sono anche su http://my.xango.it/mondoangelo

Attendo una tua risposta. Grandi auguri e felice giornata. Daniele

Anonimo ha detto...

Chi parla male del succo di mangostano ? Sono persone che rovistano i blog , pagate dalle industrie farmaceutiche per combattere con ogni mezzo ed argomento i metodi naturali che possono minare i loro interessi multimiliardari.

Anonimo ha detto...

Anche dietro i cosiddetti prodotti naturali ci sono interessi commerciali, industrie che producono, rivenditori che vendono etc. Un vero e proprio mercato spesso poco controllato. In questo caso addirittura chi dice che il prodotto funziona poi lo rivende.

Anonimo ha detto...

mi chiamo Filippo ho 48 anni vivo in germania da anni ho sofferto da questa brutta malattia fino ad averla sulle mani e sul viso e cosi non uscivo piu di casa e sono caduto in depressione,
dopo aver fatto 2 anni di malattia il mio datoe di lavoro mi ha invitato ad andare nella klinica univeritaria di Magdeburg incredibile in 12 giorni mi hanno rimesso la cura continuo a farla a casa adesso mi faccio la barba tranquillamente e le mani sono pulite ogni minuto mi guardo e sono molto felice. per chi vuole informazioni sulla cura puo contattarmi:
orsobianco1964@googlemail.com

Anonimo ha detto...

ciao mi chiamo Massimo. Grandi belle parole ... Ho la psoriasi da 20 anni e non penso proprio possa guarire con un succo di frutta. Non sono pagato da industrie farmaceutiche che non sono assolutamente preoccupate del Vostro prodotto che non mina alcunchè, visto che per la psoriasi non esiste cura! MTX, CPR, SSZ o altri sono farmaci con brevetti scaduti da decenni il cui prezzo di vendita è talmente basso da non portare benefici a chi lo produce. Comunque sono disposto a provarlo. Chi mi da la garanzia "soddisfatti o rimborsati"? Sono disposto a pagarlo il triplo ma se non guarisco mi ridate voi il triplo.... Ci si vede davanti ad un notaio, si deposita la cifra con una scrittura privata (il notaio lo pago io). Allora chi accetta?

Anonimo ha detto...

@anonimo
l'organismo provoca la psoriasi e centra l'elettricità e la gestione emotiva anche nonchè le varie tossine che circolano liberamente e indisturbate nel nostro organismo... come l'ha generata, l'organismo ha il potere di farla scomparire... tutto stà a comprendere cosa l'organismo e l'intelligenza corporea stà processando ed elaborando nel tentativo di risolvere "qualcosa", ricercare la causa, ricercare la causa della causa fino alla causa radice ai vari livelli (fisico-emozioni-mente) e vedrai che al 99% ci sarà un miglioramento notevole...
documentati su tutto ciò che riguarda il ph dei nostri liquidi corporei, la medicina ortomolecolare, la psico-neuro-endocrino-immunologia...
non si tratta di chi ha ragione o di chi l'ha di vinta... questo è sfida, è lotta ed è di pertinenza della mente e di una delle proprie personalità che si nutre di questi atteggiamenti... (consiglio la visione del film Peacefull Warrior) invece si tratta di star bene e Vivere bene nel rispetto e cura di se stessi, rispetto e cura di chi ci circonda, rispetto e cura dell'Ambiente...
Buona ricerca e Buona Vita... :)

Anonimo ha detto...

Barbara se volevi dare davvero una mano a quella ragazza e a tutti noi, avresti dovuto dire a tutti come ti sei curata, e non dirlo in via privata.
Io la penso così forse perchè sono cattolica, non sono buddista come te.
ciao

Anonimo ha detto...

salve a tutti, alla fine mi sa che quanto letto non è vero..
funziona o no per la psoriasi??
uno è disposto a pagare se vede miglioramenti..

Posta un commento

La nostra mission

La psoriasi è una malattia cronica, infiammatoria e iperproliferativa della cute che interessa circa il 2% della popolazione generale dei paesi occidentali.
La psoriasi è un disordine multigenico (cioè ci sono diversi geni coinvolti) scatenato da fattori ambientali.
La ricerca scientifica "ufficiale" negli ultimi anni sperimenta soprattutto terapie ad alto costo e con un ottica settoriale (solo dermatologica o solo reumatologica, solo biomolecolare, solo biotecnologica).
Sono invece tantissime le "strade" di ricerca sia delle cause che dei trattamenti che vengono trascurate.
Questo NON è nell'interesse dei pazienti!

In un saggio del 2007 dal titolo "La saggezza della folla", James Surowieki sostiene la tesi che i gruppi, anche se non competenti, ottengono risultati migliori dei singoli esperti per quanto riguarda valutazioni e previsioni.
In campo aziendale lo chiamano "crowdsourcing" e si sta diffondendo sempre più.
Questo è l'obiettivo di questa ricerca indipendente!

Unisciti a noi!

Blog Archive

News

Lettori fissi

Statistiche