sabato 25 ottobre 2008

I farmaci "biologici"

I farmaci biologici sono:
  • generalmente macromolecole
  • derivate da organismi viventi
  • suscettibili di digestione se assunti per os quindi generalmente soministrati per iniezione
  • ATTIVI SU MOLECOLE SELEZIONATE
negli ultimi ani quasi tutta la ricerca ufficiale si è concentrata intorno a questi farmaci finendo per trascurare tutti gli altri possibili trattamenti per la psoriasi.

Significativo è la definizione che sul sito PSOCARE si da dei trattamenti convenzionali:
"the term "conventional treatment" is usually employed as opposed to "biological agents". It refers to a number of treatments well established for the control of the clinical manifestations of psoriasis and include ciclosporin, methotrexate, acitretin, and ultraviolet-based treatments (phototherapy and photochemiotherapy)." (dal glossario psocare.eu)
Quindi tutti gli altri trattamenti sarebbero i "trattamenti convenzionali" in opposizione agli "agenti biologici".

Si nota senza tanta malizia come si cerchi di portare questi farmaci (che altro non sono che un'evoluzione di terapie immunosoppressive come la ciclosporina) su un piano completamente diverso.
Si nota anche come si sia volutamente sfruttata l'etichetta "biologici" negli anni in cui è scoppiato il boom per il biologico (che ha tutto un altro sigificato). Tra l'altro alcuni di questi farmaci sono derivati dall'ingegneria genetica e quindi, volendo mantenere l'assonanza con le mode del momento, assomigliano di più agli OGM (organismi geneticamente modificati) che ai prodotti biologici; strano che non sia sia pensato di chiamarli FGM o Farmaci Geneticamente Modificati.

I farmaci biologici attualmente utilizzati sono:
Effetti collaterali

I farmaci biologici hanno alcuni effetti collaterali comuni:

Adalimumab, etanercept, infliximab e rituximab sono stati associati a:
  • infezioni, talvolta gravi, come tubercolosi, setticemia e riacutizzazione di epatite B.
  • nausea
  • dolore addominale
  • peggioramento di uno scompenso cardiaco
  • reazioni da ipersensibilità
  • febbre
  • cefalea
  • depressione
  • formazione di anticorpi (compresa sindrome simil lupus eritematoso)
  • prurito
  • reazioni nel sito di iniezione
  • disturbi ematici (tra cui anemia, leucopenia, trombocitopenia, pancitopenia e anemia aplastica).
Per gli effetti collaterali dei singoli farmaci si rimanda alle singole schede.

23 commenti:

Anonimo ha detto...

Perche' nessuno si chiede come mai,da quando sono usciti in commercio i biologici,sono aumentati in maniera esponenziale i casi di artrite reumatoide e di artrite psoriasica ?
Soprattutto quest'ultima,in quanto la diagnosi si basa solamente sull'esperienza clinica del medico e non puo' essere suffragata da alcun segno ematochimico.

Anonimo ha detto...

un mio amico che è stato sottoposto a terapia immunodepressiva biologica a seguito di un'esplosione di psoriasi reticente anche alla ciclosporina, ha sviluppato adesso il Linfoma di Hodgking e sta MALISSIMO; si trova ora sotto chemioterapia ed il mio fortissimo sospetto è che questi farmaci biologici che toccano il sistema immunitario, siano in realtà DANNOSISSIMI. Ovviamente, non mi è possibile sostenere che il mio amico si sia ammalato di tumore a causa delle terapie, ma il dubbio è forte. Io soffro di psoriasi da quasi 20 anni e bene o male sono sempre riuscita a tenerla sotto controllo, con periodi di varia severità fino ad una remissione quasi completa durante la gravidanza e quando mi trattengo al mare per lunghi periodi. La mia domanda è a questo punto, come quella di tantissimi altri psoriasici, come mai la ricerca scientifica non vada nella direzione delle terapie combinate tra sole+ mare+ sali ma invece si diriga sempre verso terapie complessissime, dannose e - soprattutto - costosissime!!! Leggo ora su questo sito la notizia del ritiro del farmaco BIOLOGICO dal commercio dopo che è risultato più dannoso che benefico.
Facciamoi tutti attenzione a ciò che assumiamo, credo che la psoriasi sia più controllabile con aiuti della natura (acuqe termali, sali, mare, sole, lampade, ecc. ) piuttosto che con terapie immunodepressive.

Gaia- SIena

Anonimo ha detto...

Il Linfoma di Hodgking e' una delle possibili conseguenze dell'uso dei farmaci cosidetti "biologici". Infatti questi abbassano le difese immunitarie ed espongono cosi'il paziente a diverse patologie, piu' o meno gravi. E pensare che adesso, se ti fa' male una spalla o un'altra articolazione,oppure ti esce una piccola macchia di psoriasi, ti prescrivono subito il biologico...Ma sino a quando?

Anonimo ha detto...

tanto per aggiungere, parlando ieri con una mia cugina che non vedevo da anni, anche lei psoriasica (dall'età di 9 anni!!!)è venuto fuori che ora ha sviluppato la sclerodermia, terribile malattia degenerativa, ed ho anche qui il sospetto che c'entri qualcosa la terapia a base di iniezioni di metotexrato a cui si era sottoposta 4 anni fa. La psoriasi nn l'ha più, ma in compenso le è partito il sistema immunitario!!

Anonimo ha detto...

dovrei iniziare domani la terapia biologica per mio figlio di 12 anni che soffre di psoriasi.
Cosa faccio?

Anonimo ha detto...

Leggo quello che scrivete, e mi preoccupo.
Io sono affetto da artrite proriasica da 5 anni, e i farmaci comuni mi hanno devastato glicemia, colesterolo, trigliceridi e ipertensione.
Li ho sospesi tutti, e sono ritornato con i valori a posto (quasi...), ma è ripartita come un treno l'artrite!
Essendo quindi intollerante a tutti i farmaci tradizionali, le soluzioni sono 2:
1 - sopporto il male degenerante e prima o poi finirò in carrozzina;
2 - passo ai biologici.
Ho sentito parecchie persone che sono completamente guarite da questi disturbi, però vado nei forum e trovo opinioni diverse.
Che fare? Peggio di così non penso possa andare, e se per caso dovesse andare peggio, beh allora non penso valga nemmeno la pena continuare a vivere.....
Cmq la decisione è solo soggettiva.

Anonimo ha detto...

per anonimo con l'artrite psoriasica:
capisco molto bene il tuo dramma ed il tuo dilemma, è vero che quando sia psoriasi che artrite ad essa correlata sono devastanti, l'ausilio che ti possono dare i farmaci tradizionali è effettivamente "tentatore", ma d'altra parte, gli effetti collaterali di queste terapie possono essere davvero terribili. Sinceramente io proverei con tutto ciò che la natura mi può dare prima di toccare il sistema immunitario con le cosiddette cure "biologiche". Forse se ti informi bene in giro puoi trovare qualche cosa di alternativo. Per esempio le cure termali. In alcune patologie sono miracolose.

Anonimo ha detto...

Intendi dire che sono devastanti i farmaci biologici o i farmaci "normali" tipo ARCOXIA, ARAVA, SANDIMMUN, MTX, SALAZOPYREN, ovvero quelli mi hanno fatto sballare tutti i valori?

Le cure termali ho sentito che vanno molto bene per la psoriasi cutanea (ma quello non è un problema per me, in quanto ho solo un arrossamento sulla gola e nemmeno tutti i giorni dovuto alla crescita giornaliera della barba), ma non trovo particolari effetti benefici per quanto riguarda l'artrite ad essa correlata. Sai per caso qualcosa in più di me?

Anonimo ha detto...

Io ho la psoriasi pustolosa di barber resistente alle terapie topiche, è altamente invalidante visto che le piaghe che si formano su mani e piedi m'impediscono anche la normale deambulazione. Dopo soli pochi mesi dalla soppressione di ciclosporina, sto peggio di prima, il sole non funziona, le lampade non funzionano, il semplice "non far niente" non funziona.... so che i richi con la ciclosporina sono altissimi, ma ora come ora non vivo più in questo stato e a breve (dopo consultazione col gruppo di ricerca Psocare) riprendere un ciclo di con ciclosporina, l'unica altra alternativa per me è il biologico e, pur rendendomi conto delle conseguenze alle quali posso andare incontro, penso che al momento, rendere il mio livello di vita più accettabile sia importante tanto quanto i rischi che correrò in futuro.

Anonimo ha detto...

Sono l'anonimo con l'artrite psoriasica.

Grandissimo!!! Sono passato al farmaco biologico HUMIRA + MTX 10 mg iniettabile.
Risultato:
VES a 4
GPT 49.

E non ho più male ai piedi!!

Quanto mai non l'ho fatto prima....

Anonimo ha detto...

Ragazzi io soffro di Psoriasi da 20 anni e stò rinascendo grazie alle conferme dei sospetti e delle cose che ho sempre notato in questi anni. Le conferme, comprese cose che magari neanche sospettavo me le ha date un libro :
"Guarire la Psoriasi" di John O.A.Pagano
che ti fa' guarire, o meglio permette al tuo corpo di guarire da solo, con una DIETA mirata e una purificazione del corpo tramite tisane, ma la parte più importante è proprio l'alimentazione a cui aggiunge da gran uomo quale deve essere la componente del pensiero positivo!!! non fatevi ingannare dall'approccio... è piu' scentifico di quanto possiate immaginare. vi prego, cercatelo compratelo, leggetelo e guarite,,,poi fatelo sapere a più malati possibile. Chiunque volesse puo' scrivere una mail a t3o@hotmail.it

Anonimo ha detto...

Buongiorno, a me da poco è statabdiagnosticata artrite psoriasica e mi è stata prescritta salazopirina, checancora non ho preso.
Ho iniziato a prendere un composto di boswellia serrata, uncaria tomentosa e curcuma, sembra aiuti un po'. Farò agopuntura. Ho iniziato una dieta eliminando farine bianche e lieviti, carne, latte e derivati, dolci e uova. Questa dieta sembra aiutare parecchio a contenere l'infiammazione.
Ora vorrei provare ad aggiungere zenzero (forte antinfiammatorio), omega 3 e glucosamina per i legamenti e le cartilagini, vitamina c e complesso vitamine b, lecitina di soia.
La cosa che però sembra davvero fare effetto pare sia il veleno delle api, in uso da tremila anni e oggi in particolare in Cina, rRussia e est europeo. Qualcuno sa

Anonimo ha detto...

Dicevo, qualcuno ha notizie relative all'apiterapia e all'apipuntura praticate in Italia? Io su web ho trovato il nome di un tale dottor Federico Grosso e di un ortopedico dell'ospedale di Cremona che si chiama Feraboli.
Sono gratissimo se qualcuno ha notizie o indicazioni da dare

Anonimo ha detto...

Per tutti quelli che soffrono di psoriasi guardare i video su youtube dottor Piero Mozzi psoriasi..il suo sito in 'moglazze.home' e cmq i responsabili sono i cereali e il latte e il formaggio ecc. dobbiamo mangiare i cibi adatti al nostro gruppo sanguigno,io ho risolto...in bocca al lupo...ciao

Anonimo ha detto...

https://www.facebook.com/groups/psoriasi/

Fatevi un giro qui...approccio naturale solo dieta, preparata ad hoc da un biochimico con i controcoglioni e messa a disposizione di tutti. Indicazioni su integrazione naturale come omega 3 e vitamina D. Il gruppo conta 1300 persone e cresce continuamente, ovviamente tutto è gratuito, e nonostante la gratuità grazie all'impegno personale della comunità che si è formata è all'avanguardia, tanto che molti medici stanno convergendo per attingere informazioni che il fondatore mette a disposizione da tutti gli studi più recenti. Vale la pena anche solo per la comunità...

PS sono guariti in centinaia solo con la dieta...

Anonimo ha detto...

salve, sono il sig. farruggio massimo ho 38 anni abito in provincia di bergamo. da 32 anni soffro di psoriasi volgare molto diffusa, da dieci anni ho avuto dei dolori nelle ginocchia, gomiti, stanchezza ecc. ecc. ho provato tutte le creme possibili e immagginabili, ho provato anche la ciclosporina, il metotrexate e la salazopyrin. quest'ultima mi ha provocato tanti effetti collaterali come problemi gastroindestinali, prurito allucinante con ispessimento della pelle, scompensi cardiaci e depressione che mi è durata all'incirca un mese quest'ultimo medicinale me l'aveva prescritto un reumatologo di calcinate in provincia di bergamo, riscontrandomi una spondiloartrite. adesso sono in contatto con un altro reumatologo di milano tra cui facendomi fare ulteriori accertamenti dovrei intraprendere la cura biologica dato che non ho altre alternative,però ho molta paura visto che dà tantissimi effetti collaterali ho l'appuntamento il 16 settembre 2013. ho letto in questo sito che si può curare da biochimici, sono disperato non so più cosa fare vi prego aiutatemi mandatemi una e-mail a massimo.farruggio@alice.it vi ripeto ho una visita il 16 settembre 2013 e da lì mi dirà il reumatologo quando posso incominciare la cura biologica visto che oggi non ho nessuna alternativa, preferisco fare questa cura che magari fra un po' di tempo andare a finire in una sedia a rotelle cosa che non voglio arrivarci a questo. vi chiedo aiuto, aiuto, aiuto. spero che qualche dottore in biochimica mi contatta al più presto possibile, vi ringrazio anticipatamente con tutto il cuore distinti saluti.

Lucia ha detto...

mi unisco anch'io all'appello per la cura della artrite psoriasica che mi ha resa invalida da un anno avendomi colpito il ginocchio destro...sono disperata. non ho voluto iniziare nè farmaci chemioterapici nè altro perchè so che sono molto reattiva a tutti i trattamenti. se mi potete contattare per il protocollo di cura che utilizzate vi sarei grata davvero. disposta a ricompensare per il disturbo. grazie di cuore

Lucia ha detto...

ho dimenticato di lasciare la mia mail: unanuovavita2011@gmail.com

Anonimo ha detto...

A tutti quanti soffrono di psoriasi volgare, guttata o a placche etc etc.. vi esorto a prendere in considerazione l'opportunità di andare per tre settimane in Israele sul Mar Morto ad esporvi al sole risolverete il vostro problema evitando di correre rischi con le varie terapie farmacologiche.
Io ho avuto un risultato che si può definire miracoloso.

Anonimo ha detto...

Ciao, io soffro di psoriasi guttata e vorrei andare in israele, quanto hai speso per andare li?

Anonimo ha detto...

ciao lucia io mi chiamo giuseppe e da 8 anni ho la artrite psoriasica.........nn riuscivo piu a caminare a tenere tra le mani un bicchiere ero in uno stato molto grave ..........ma da quando sto usando il biologico sono rinato consapevole dei rischi che corro nel predere questa cura ma era l'ultima cosa da fare che andare tra un paio di anni carrozzella........se vuoi chiarimenti questa e la mia email corsaro.nero@live.it ciao a presto

Anonimo ha detto...

Risposta ad anonimo 26 settembre. Per andare in Israele ho speso 380 euro di volo con alitalia andata e ritorno e 1870 euro per il soggiorno, di 20 notti, in hotel le meridien david .
Comunque ci si deve industriare per risparmiare, ci sono delle offerte sul sito fedipso, anche perchè si deve ritornare almeno una volta all'anno per stare bene. Il periodo ideale per recarsi in Israele è in primavera e in autunno io tornerò ad Aprile per ritemprarmi, adesso sono passati sei mesi dal mio primo viaggio, qualche macchiolina è ricomparsa ma niente a che vedere con gli anni precedenti.
Sono sicuro che più ci vado più dura il benessere nel tempo al ritorno.
Noi abbiamo un contatto in Israele che ci prenota il soggiorno facendoci risparmiare.
A noi rimane solo l'onere di prenotare il volo nel periodo più conveniente.
L'impegno economico c'è, non vi è dubbio, ma per le persone che hanno una psoriasi diffusa su quasi tutto il corpo e non vogliono ricorrere a farmaci impegnativi, l'unica soluzione naturale è quella di fare una bella vacanza in Israele sul Mar Morto nella zona di Ein Bokek.
Io vi farò sapere, sul sito, se la prossima vacanza, in programma per il mese di aprile-maggio 2014, confermerà il benessere del mio primo viaggio.Ciao a tutti.

Matteo Amato ha detto...

Ciao gaia io soffro di artrite psorisica da 17 anni e dopo aver provato di tt tra due settimane inizio farmaci bio ...sono stufo di questa cazzo di psoriasi che con alti e bassi mi sta accompagnando nella vita....tralasciando i dolori reuma ...provo e spero di nn peggiorare

Posta un commento

La nostra mission

La psoriasi è una malattia cronica, infiammatoria e iperproliferativa della cute che interessa circa il 2% della popolazione generale dei paesi occidentali.
La psoriasi è un disordine multigenico (cioè ci sono diversi geni coinvolti) scatenato da fattori ambientali.
La ricerca scientifica "ufficiale" negli ultimi anni sperimenta soprattutto terapie ad alto costo e con un ottica settoriale (solo dermatologica o solo reumatologica, solo biomolecolare, solo biotecnologica).
Sono invece tantissime le "strade" di ricerca sia delle cause che dei trattamenti che vengono trascurate.
Questo NON è nell'interesse dei pazienti!

In un saggio del 2007 dal titolo "La saggezza della folla", James Surowieki sostiene la tesi che i gruppi, anche se non competenti, ottengono risultati migliori dei singoli esperti per quanto riguarda valutazioni e previsioni.
In campo aziendale lo chiamano "crowdsourcing" e si sta diffondendo sempre più.
Questo è l'obiettivo di questa ricerca indipendente!

Unisciti a noi!

Search

Caricamento in corso...

Blog Archive

News

Lettori fissi

Statistiche